You are herePulizia Pietre

Pulizia Pietre


By admin - Posted on 03 agosto 2010



Pulizia pietre,

 

spazzola d'acciaio e acqua,con tanto “olio di gomito”,comunque per la pulizia il sistema più pratico usato da tutti i suisekisti è il trapano e la fresa a fili d'acciaio,

 



come si nota in foto anche la prolunga per trapani è comoda,le frese di diverse misure ci danno la possibilità di arrivate in posti difficili, come tanti mi sono munito anche di un trapano a cinghie a colonna,






il sistema delle frese col trapano è pratico veloce,e soprattutto non rovina la pietra,sotto l'argilla vi è il corpo,esso ha una patina che è una delle cose essenziali per il suiseki,la patina come la pietra si è creata nel corso degli anni,senza di essa sembrerebbe nuova,avete mai notato una pietra rotta? All'interno è diversa,per cui anche nella ricerca si prendono solo pietre intere. Si usa anche mettere la pietra sott'acqua per parecchi giorni prima di spazzolarla,così l'argilla si ammorbidisce,sono cose che è difficile spiegare poiché sono lavori di manualità, qualcuno usa la sabbiatura,ma bisogna stare attenti poiché essa leva la patina. Vediamo alcuni esempi,prima della spazzolatura e dopo.


    



Un bellissimo particolare della pietra:

    

    

    

    



per esaltare la patina,che a questo punto è la cosa più importante della pietra ci sono diversi metodi,unico dell'insegnamento giapponese è la creazione di uno strato realizzato negli anni con le mani,con il sudore delle mani, ma noi siamo occidentali,abbiamo fretta,allora qualcuno usa olii misti con diluenti, grassi,e chissà cosa altro,il segreto è che la patina sia naturale,non lucida,non unta.il mio metodo,come alcuni posti di ricerca rimangono “un segreto”,d'altronde ci ho messo 20 anni per capire,trovare.